agenzie funebri

Organizzare un funerale

La morte di un parente è sempre un evento triste e spesso traumatico, il quale richiede però da parte dei famigliari la presa in carico di alcune decisioni necessarie, come quelle che riguardano il funerale.

L’organizzazione di un funerale esige l’adempimento di alcune pratiche burocratiche fondamentali.

Anzitutto occorre scegliere l’agenzia funebre alla quale rivolgersi.

agenzie funebri

È possibile affidarsi a una di fiducia oppure nel caso di morte in ospedale affidarsi a quella già presente nella struttura. Una volta effettuata la scelta occorre presentare alla ditta i documenti necessari: il certificato di morte e una foto del defunto, la carta d’identità della persona che ha contattato l’agenzia, l’utorizzazione alla tumulazione, all’inumazione o alla cremazione da parte del concessionario.

Il certificato di morte, in caso di morte in casa, viene rilasciato dal medico di famiglia previo riscontro del decesso. Nel caso di morte in ospedale, invece, il certificato viene rilasciato dalla struttura sanitaria stessa. Quando la morte non è naturale a rilasciare la delibera per il funerale è l’autorità giudiziaria.

Certificazioni Funebri

Sono compiti della ditta funebre: il procurasi le certificazioni necessarie (come quelle cimiteriali e comunali, le pratiche funerarie ecc.), la vestizione della salma, il trasporto del defunto (anche verso altri luoghi, nazionali e internazionali), l’allestimento della camera ardente, l’organizzazione degli addobbi floreali, la disposizione del libro-firma, la pubblicazione dei necrologi, dei manifesti di lutto e delle stampe di ringraziamento.

I parenti possono scegliere il tipo di carro funebre che trasporterà la salma, il tipo di bara e il tipo di imbottitura, possono scegliere il tipo di sepoltura (se sotto terra o nel loculo), il tipo di urna (nel caso di cremazione), il tipo di lapide e i vari ornamenti funebri.

Il funerale viene avviato solo 24 ore dopo la morte della persona, nel rispetto della legge, e si compone di tre momenti fondamentali: veglia funebre, Messa, sepoltura. La veglia funebre, come suggerisce il termine stesso, consiste nel vegliare la salma, da parte di amici e parenti, nella camera ardente.

La camera ardente può essere allestita in casa oppure nella camera mortuaria della struttura sanitaria. La Messa si svolge solitamente nelle chiesa di appartenenza o in alternativa nella chiesa dell’ospedale.

La sepoltura viene effettuata nel cimitero comunale, sotto terra oppure nel loculo (situato anche nella tomba di famiglia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *